Goloso e Curioso
IN UMBRIA LA FESTA DELLA CIPOLLA DI CANNARA

IN UMBRIA LA FESTA DELLA CIPOLLA DI CANNARA

Regina indiscussa sarà lei, la cipolla di Cannara, prodotto tipico di queste argillose terre umbre e tra le eccellenze gastronomiche della regione. Sarà lei a fare ancora una volta da padrona in un happening che valorizza e promuove l’intero territorio cannarese, in provincia di Perugia, con i suoi tesori artistici, culturali e paesaggistici.
Torna così per la 35esima edizione la Festa della Cipolla di Cannara, uno degli appuntamenti gastronomici, e non solo, più importanti dell’Umbria, in programma nelle date che vanno dal 2 al 6 settembre e dall’8 al 13 settembre 2015.
Grazie all'amore e al lavoro delle persone e delle associazioni che gestiscono gli stand gastronomici e all'Ente Festa della Cipolla, la manifestazione raccoglie ogni anno circa 80.000 persone. La cipolla rappresenta, insieme alla vernaccia di Cannara, uno dei prodotti tipici locali più importanti tanto che dal 1981 è oggetto di questa ormai tradizionale festa che ogni anno si svolge durante le prime due settimane di settembre.
A Cannara si continuerà quindi a celebrare la cipolla, prodotto tipico del territorio coltivato e commercializzato fin dal 1300. Se ne producono diverse qualità (bianca piatta, rossa, dorata) di cui la rossa ramata è quella più gustosa per la sua delicata dolcezza.
Come sempre saranno 5 i punti ristoro protagonisti nel centro storico di Cannara durante 11 giorni di festa. Questa manifestazione offre infatti, oltre a serate di intrattenimento, la possibilità di degustare specialità alla cipolla e non solo nei vari ristoranti aperti nei rioni ("Il Giardino Fiorito", "El Cipollaro", "Al Cortile Antico", "La Taverna del Castello" e "Il Rifugio del Cacciatore").
Quest'anno, oltre alla consueta formula gastronomica, si aggiungeranno numerosi eventi collaterali quali il cooking show di “Giorgione”, lo chef Giorgio Barchiesi ormai diventato un grande personaggio televisivo con il suo “Orto&Cucina” su Gambero Rosso Channel (media partner della Festa della Cipolla) e nominato ambasciatore della cipolla di Cannara, e quello di Jennifer Mcllvaine, chef Americana e blogger con il suo Life Italian Style, il 10 settembre sulla cipolla di Cannara e Cipolla dolce di Walla Walla, due realtà a confronto; un progetto di collaborazione con la città di Walla Walla dello stato di Washington iniziato lo scorso anno con la sottoscrizione del rapporto di gemellaggio tra le due città.
Molte altre saranno le novità, come il mercato di P.A.T. - prodotti agroalimentari tradizionali (anche la cipolla di Cannara è riconosciuta come P.A.T. dal Ministero delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali) e il menu gluten free in collaborazione con AIC Umbria. Da segnalare, inoltre, l’APP ufficiale della manifestazione da scaricare, la “CipollAPP”, in cui sono inserite le informazioni riguardo l'evento, il programma e le taverne della Festa.
 
Pacchetto turistico // “La cipolla si svela”
Per offrire ai turisti che arrivano da fuori regione l’occasione di conoscere questa piccola ma suggestiva località umbra, che grazie alla cipolla è ormai conosciuta a livello nazionale, e il suo territorio, è stato realizzato anche un pacchetto turistico ad hoc dal titolo “La cipolla si svela”. Il pacchetto offre un soggiorno dal 10 al 12 settembre a partire da euro 99 a persona (su base di 2 persone). Il pacchetto include due pernottamenti con prima colazione; il cooking show del 10 settembre  a cura di Giorgione (Orto&Cucina di Gambero Rosso Channel); una cena con menù a base di cipolla presso il ristorante Hazienda; una degustazione di vini in abbinamento a salumi e formaggi presso la Cantina Di Flippo. Inoltre, per chi vuole scoprire il territorio di Cannara fino ad arrivare ad Assisi, il pacchetto è personalizzabile aggiungendo: una pedalata guidata (in collaborazione con Gira l’Umbria) con merenda; la visita al Museo di Cannara (in collaborazione con Sistema Museo); la visita guidata di Assisi ( a scelta tra 3 itinerari, a cura di Asisium Travel).
Per info e prenotazioni pacchetto turistico: (+39) 075.813074 - cell. (+39) 334.3954324 - info@asisiumtravel.com - www.umbriaincoming.it.
 
 
LA CIPOLLA DI CANNARA // info e storia
La coltivazione della cipolla a Cannara ha origini molto antiche e si è sviluppata per la particolare conformazione del suo terreno molto argilloso, abbondante d'acqua con una discreta presenza di potassio (il cui apporto è fondamentale durante la fase di ingrossamento del bulbo) e la scarsa presenza di sostanze organiche che permette di ottenere un prodotto altamente conservabile.
I produttori, detti localmente cipollari, sono per lo più a conduzione familiare e tramandano le tecniche di coltura oralmente di padre in figlio, in alcuni casi da oltre 4 generazioni. Nel 2003, sotto il patrocinio del comune, è stato istituito il «Consorzio Cipolla di Cannara», e nel 2014 un’associazione propedeutica alla certificazione IGP che raggruppano la maggior parte dei coltivatori e produttori di cipolla locali. La funzione principale del sodalizio, oltre alla valorizzazione e salvaguardia del bulbo, è quella di organizzare e assistere gli associati lungo tutta la filiera, dalla produzione alla raccolta, dalla conservazione alla commercializzazione per garantirne la qualità e la genuinità finale.
La cipolla di Cannara è riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale (P.A.T.) dal Ministero delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali italiano.
 
 
Info: www.festadellacipolla.com - www.facebook.com/festadellacipolladicannara

Tutti gli articoli >

Marzio
In umbria la festa della cipolla di cannara

Marzio

Marzio

Marzio Pecchioli, 26 anni. Laureato all'Università di Padova, Dams, indirizzo cinema e spettacolo, con tesi su "Giuseppe Lugo attore". Scrive di cinema sulla sua pagina facebook "Il cinema e i suoi aforismi" e su MCG (Mantova Chiama Garda), magazine mensile del quotidiano La Voce di Mantova.

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»