Goloso e Curioso
CON IL TALENTO ALESSIO E JGOR CONQUISTANO L'EUROPA (DI ASIAGO)

CON IL TALENTO ALESSIO E JGOR CONQUISTANO L'EUROPA (DI ASIAGO)

Oggi per Asiago e l'altopiano tutto è un giorno speciale. E' il giorno della "bella" per lo scudetto dell'Hockey su ghiaccio tra l'Asiago di John Parco e i campioni d'Italia uscenti del Renon (diretta su Rai 2 Sport dalle 20,30). Per gli stellati dell'altopiano è la decima finale che potrebbe valere il quinto scudetto (il quarto in sei anni). Giocare in casa, all'Odegar (già tutto esaurito) per l'Asiago sarà sicuramente un vantaggio... Fra gli ultras figura anche Vito Mosele, albergatore e ristoratore.Una bottiglia di Champagne è già in frigorifero, ma lui per scaramanzia non lo ammetterà mai. Ama le sfide Vito. Le ama anche nel suo lavoro. Insieme al fratello Marcantonio gestisce il centralissimo Hotel Europa, ma non si mai sentito pago finchè non sono arrivate anche soddisfazioni di carattere gastronomico. Dopo aver riportato sull'altopiano un talento puro come quello di Alessandro Dal Degan e aver inaugurato con il St. Hubertus il primo ristorante gourmet, Vito ha insistito nella sua scommessa creando anche un altro spazio gourmet di eccellenza, quello della Stube. Una piccola bomboniera avvolta nel legno di cirmolo, di gusto decisamente montanaro (un rustico raffinato), che grazie proprio all'intuito di Vito e del fratello ora può fregiarsi in cucina di un altro chef promettente, Alessio Longhini. Oddio, più che promettente Longhini è già una realtà. Classe 1988, alle spalle ha tirocini importanti alle isole Cayman e poi al St. Hubertus di San Cassiano (dove è stato per due anni alla corte di Norbert Niederkoflet) e al Met di Venezia quando ancora c'era Corrado Fasolato. Longhini è uno che prova e riprova il piatto all'infinito, trovando sempre, alla fine, la quadratura del cerchio. La sua è una mano felice, sorretta da una grande passione. Longhini sa scegliere le materie prime giuste e sa combinarle con una sensibilità innata. Longhini è anche fortunato perchè in sala ha trovato la spalla giusta, quella di Jgor Tessari, proveniente da casa Alajmo e con un'esperienza anche da Berton al Trussardi alla Scala. Fortunato il cuoco perché Jgor sa accogliere bene l'ospite, sa raccontargli i piatti e sa anche proporre il vino giusto. La Stube dell'Hotel Europa grazie all'entusiasmo di questi ragazzi sta accreditandosi come una delle soste più apprezzate del Veneto. "Non ci lamentiamo - ammette Vito Mosele - il ristorante s'è guadagnato una buina fama, visto che chi viene puntualmente poi ritorna". Un'occhiata al menu. Da consigliare la Tartare di bue con asparagi bianchi di Bassano, bottarga di muggine e cracker di grano saraceno. E' l'incontro armonioso fra ,mare e terra. Poi c'è l'uovo in Fattoria, un uovo bio cotto a bassa temeratura; l'insalata di cereali, orzo, avena e fagioli di montagna. Ottimo la Brunoise con il tartufo nero dei Berici. Come pure il consommè di pollo, con profumo di terra bagnata e paglia. Un piatto che secondo gli esperti diventerà presto l'icona del ristorante e del suo giovane cuoco

Tutti gli articoli >

RENATO MALAMAN
Con il talento alessio e jgor conquistano l'europa (di asiago)

RENATO MALAMAN

RENATO MALAMAN

Cura il blog "Salsa & Merende" nel quotidiano "Il Mattino di Padova" di cui è stato redattore fino al 31 dicembre 2016. Del quotidiano, con cui ha iniziato a collaborare nel 1978, è stato titolare dal 2001 della rubrica di enogastronomia "Gusto", ora confluita nel blog personale (su www.mattinopadova.it) dedicato all'attualità del Food and Wine veneto e non solo.
Coautore di  numerose pubblicazioni nel settore enogastronomico e collaboratore di varie riviste, dal 2004 è ispettore della guida "Ristoranti d'Italia" de L'Espresso. Ha curato la guida "Padova nel piatto" e attualmente dirige la collana "Italia nel piatto" dell'editore Il Poligrafo.
Tra i riconoscimenti ottenuti spicca l'assegnazione di due premi "Penna d'Oca" (edizioni 2005 e 2011), premio biennale promosso da Unioncamere del Veneto. Per quanto riguarda il turismo ha visitato finora 111 paesi del mondo. Fa parte del Gist, associazione della stampa turistica di cui ha ricoperto la carica di delegato regionale e consigliere nazionale. Ha al suo attivo anche una spedizione umanitaria via terra in Guinea Bissau.

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»