Goloso e Curioso
Genuino Del Duca, tra le balze di Volterra un agriturismo da cartolina

Genuino Del Duca, tra le balze di Volterra un agriturismo da cartolina

Genuino Del Duca si può definire a pieno titolo un pioniere del turismo volterrano. Il suo agriturismo Marcampo, che sorge in splendida posizione tra le spettacolari balze di Volterra, è il sogno realizzato a colpi di passione e di tenacia da lui e dalla sua famiglia. Un luogo capace di trasmettere valori di ospitalità autentici, in un ambiente naturale unico. Genuino con la famiglia vi produce anche degli ottimi vini, espressione schietta del territorio. Del Duca, che è pure sommelier diplomato Ais e Fisar, è uno dei soci fondatori dell'associazione Ristoranti Regionali - Cucina Doc. Questo perchè la ristorazione è un'altra sua grande passione. Con la moglie Ivana ha realizzato un altro sogno: un ristorante in centro storico a Volterra. Il suo locale, l' Enoteca Del Duca, che si trova a due passi da piazza dei Priori, è uno dei meglio segnalati nelle guide per la sua cucina tipica di territorio. Basata soprattutto su formaggi, tartufi, carni di chianina e di cinghiale, il tutto abbinato ai vini del podere. Sorge in un palazzo del XII secolo con un bell'esterno. E' molto frequentato da turisti stranieri.

L'agriturismo Marcampo era in origine un casolare. La famiglia Del Duca lo ha sapientemente ristrutturato, pietra su pietra. Si trova a ridosso delle spettacolari balze, calanchi naturali che caratterizzano in maniera unica il paesaggio intorno a Volterra. Il Podere è immerso nella natura incontaminata, in un' oasi di assoluta tranquillità. L'accoglienza è semplice e calorosa perchè la famiglia ha fatto della propria attività una precisa scelta di vita. L'amore e la cura per ogni dettaglio fanno del podere un luogo ideale per cogliere l'essenza di questo territorio. L'agriturismo comprende 3 camere doppie, 2 appartamenti e 1 Suite. Arredate con uno stile fresco e raffinato, le camere sono dotate di aria condizionata, tv e linea internet Wi-Fi. Alla gestione pensa la figlia Claudia. L'agriturismo, naturalmente, è anche un luogo di produzione: vino e olio, soprattutto. Come Toscana comanda. Genuino si illumina quando apre le porte della sua cantina. Dal 2007 produce tre vini rossi Igt. In tutto circa 10.000 bottiglie per vendemmia. Da uve selezionate di Merlot e Sangiovese nascono le tre etichette aziendali: Giusto delle Balze, dedicato al patrono di Volterra; Marcampo, dedicato al podere e Genuino, dedicato a se stesso. Le vinacce vengono poi utilizzate produrre per due grappe : una invecchiata in barrique e una bianca. Marcampo ha al suo attivo premi e menzioni su autorevoli guide enologiche, esporta in Svizzera, Germania e Belgio.

Volterra, uno dei dodici centri (Lucumonie) che formavano la nazione etrusca, vide il suo massimo splendore dopo il IV secolo a.C., quando i più importanti insediamenti rivieraschi vennero sottomessi dalla vicina Roma. I numerosi reperti archeologici conservati nel famoso Museo Etrusco, documentano il felice periodo. La sua economia era basata sullo sfruttamento delle miniere di rame , di argento e delle cave del pregiato alabastro che ancora oggi viene estratto e lavorato nei laboratori artigianali cittadini.. Negli anni della caduta dell’Impero romano, Volterra non lascia testimonianze, ma già dal V secolo d.C. diviene di nuovo teatro degli eventi storici. Nel 1208, in epoca comunale, viene iniziata la costruzione del Palazzo dei Priori sull’omonima piazza che, arricchita anche dalla Cattedrale e dalla Fortezza Medicea, costituisce tutt’ora il centro nevralgico dell’abitato. Vero gioiello turistico, la città ha sempre in calendario interessanti iniziative culturali.

Tutti gli articoli >

RENATO MALAMAN
Genuino del duca, tra le balze di volterra un agriturismo da cartolina

RENATO MALAMAN

RENATO MALAMAN

Cura il blog "Salsa & Merende" nel quotidiano "Il Mattino di Padova" di cui è stato redattore fino al 31 dicembre 2016. Del quotidiano, con cui ha iniziato a collaborare nel 1978, è stato titolare dal 2001 della rubrica di enogastronomia "Gusto", ora confluita nel blog personale (su www.mattinopadova.it) dedicato all'attualità del Food and Wine veneto e non solo.
Coautore di  numerose pubblicazioni nel settore enogastronomico e collaboratore di varie riviste, dal 2004 è ispettore della guida "Ristoranti d'Italia" de L'Espresso. Ha curato la guida "Padova nel piatto" e attualmente dirige la collana "Italia nel piatto" dell'editore Il Poligrafo.
Tra i riconoscimenti ottenuti spicca l'assegnazione di due premi "Penna d'Oca" (edizioni 2005 e 2011), premio biennale promosso da Unioncamere del Veneto. Per quanto riguarda il turismo ha visitato finora 111 paesi del mondo. Fa parte del Gist, associazione della stampa turistica di cui ha ricoperto la carica di delegato regionale e consigliere nazionale. Ha al suo attivo anche una spedizione umanitaria via terra in Guinea Bissau.

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»