Goloso e Curioso
Copenaghen gastronomica si aggiudica un'altra statuetta al Bocuse d'Or

Copenaghen gastronomica si aggiudica un'altra statuetta al Bocuse d'Or

A fine gennaio a Lione il giovane chef Jeppe Foldager da Copenaghen, ha vinto la medaglia d’argento al Bocuse d’Or, competizione gastronomica internazionale che si tiene in Francia ogni due anni e che è nata con la leggendaria Nouvelle Cuisine di Poul Bocuse, che ancora oggi all’età di 86 anni consegna i premi di persona. Mentre Jeppe Foldager si è aggiudicato l’argento, la statuetta d’oro è stata attribuita al francese Thibault Ruggeri, beniamino della folla di spettatori, per lo più francesi. Il giovane danese ha seguito le orme del vincitore della precedente edizione, Rasmus Kofoed, l’unico chef che al Bocuse d’Or è riuscito a vincere tutte 3 le medaglie (oro, argento e bronzo). Sembra, dunque, che gli chef danesi si stiano affezionando al podio del concorso gastronomico più prestigioso al mondo, e che i ristoranti a Copenaghen stiano offrendo esperienze culinarie tra le più in voga al momento, guidati naturalmente dal Noma, decretato per ben 3 volte migliore ristorante del mondo. Il giovane chef Jeppe Foldager crede che questo sia il risultato di una cultura culinaria speciale e molto ambiziosa che sta emergendo in Danimarca e in particolare nella zona di Copenaghen. La statuetta lo seguirà in una nuova impresa gourmet. Il famoso architetto danese Arne Jacobsen progettò un hotel moderno a Copenaghen, il Radisson Blu Royal Hotel con un ristorante all’ultimo piano, del quale disegnò perfino gli accessori, come posate, piatti, sedie e altro ancora. Jeppe e il suo assistente cuoco al concorso, Christoffer Brink, a breve guideranno il regno dei fornelli del ristorante classico ai piani alti, l’Alberto K, con l’intento di regalare a Copenaghen un’altra esperienza culinaria d’eccezione.

Claudio Zeni













Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Copenaghen gastronomica si aggiudica un'altra statuetta al bocuse d'or

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»