Goloso e Curioso
L’ASSOCIAZIONE LE SOSTE PARTNER DI ASPI AL CONCORSO MIGLIOR SOMMELIER D’ITALIA

L’ASSOCIAZIONE LE SOSTE PARTNER DI ASPI AL CONCORSO MIGLIOR SOMMELIER D’ITALIA

Si sono tenute sabato 5 e domenica 6 novembre presso Villa Eubea a Pozzuoli le prove finali per eleggere il vincitore del concorso Miglior Sommelier d’Italia ASPI 2016. Davanti a una Giuria di altissimo profilo, composta da Giuseppe Vaccarini, Presidente di Giuria e Miglior Sommelier del Mondo A.S.I. (1978), Piero Sattanino, Miglior Sommelier del Mondo (1971), Alessandro Torcoli, direttore della rivista Civiltà del Bere e neo nominato Sommelier Onorario ASPI, Pasquale Di Lena, neo nominato Sommelier Onorario ASPI, Mario Cucci, in rappresentanza dell’Associazione Le Soste, partner di ASPI, Paolo Merlin, sommelier e Corporate Relations & Beer/Wine Business Developer CR Department per Heineken Italia, Riccardo Zola Regional HORECA Representative Nespresso, Mara Ferri di Rastal, l'enologo Fabrizio Scotto di Vetta, Gerardo Vernazzaro, enologo e Presidente del Consorzio Tutela Vini Campi Flegrei, Ischia e Capri, Claudia Moriondo, Marco Larentis e Nino Pappalettera Consiglieri ASPI, Laura Cecchini, sommelier ASPI e coordinatrice di ASPI Romagna, il prestigioso titolo è andato a Konstantinos Stavroulakis, 43 anni, di origine greca, che vive e lavora da anni in Italia e ricopre oggi il ruolo di sommelier presso il ristorante giapponese Sushi B, a Milano. Accanto a lui, la finale ha visto protagonisti Giacomo Morlacchi, secondo classificato (sommelier presso il ristorante Enrico Bartolini al Mudec a Milano –Socio Le Soste), e Davide Dargenio, medaglia di bronzo. Insieme ai tre finalisti, si sono meritati la semifinale anche Giovanni Articolare (JK Palace, Capri), Silvio Galvan (El Molin, Cavalese - Socio Le Soste), Chiara Martino (Capri Palace, Capri) e Davide Vaccarini (ARVI SA, Melano, Svizzera).


Claudio Zeni

Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
L’associazione le soste partner di aspi al concorso miglior sommelier d’italia

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»