Goloso e Curioso
LA MAGIA DEL MATRIMONIO CONTADINO DI CASTELROTTO

LA MAGIA DEL MATRIMONIO CONTADINO DI CASTELROTTO


L’11 gennaio 2015 il corteo storico nuziale sfilerà dalla fermata dei pullman fino alla piazza del paese. E dopo la festa, tutti alla tavola degli sposi. La cerimonia nuziale più affascinante dell’anno sta per trasformare Castelrotto Bz). L’11 gennaio 2015 il centro dell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol) vive un viaggio nel tempo, accogliendo un elegante corteo fatto di antiche carrozze e donne e uomini vestiti degli abiti tipici della tradizione nuziale altoatesina. È il Matrimonio Contadino di Castelrotto, un’esperienza magica ed autentica che ogni anno attira visitatori e curiosi da varie zone della penisola. A causa di un minor quantitativo di neve, il corteo storico non partirà da San Valentino, come avviene di solito ogni anno, ma dalla fermata dei pullman nel centro del paese. Da qui, sullo scenario incantato delle Dolomiti, sfilerà la slitta degli sposi fino alla piazza centrale del borgo. Lei con un fastoso cappello color verde e lui con un luccicante garofano rosso nel taschino della giaccia guideranno trionfanti il seguito degli invitati composto da donne anziane con i turmkappe - i cappelli a forma di cono - nubili con capelli raccolti sul capo e fanciulle sposate con pettinature dietro la nuca. Sfileranno in abiti bianchi, come da tradizione, le bimbe, mentre i piccoli sfoggeranno loden neri di ciniglia. Sarà impossibile non riconoscere l’addetto alla cerimonia con il suo cappello di piume di struzzo bianche e nere. E poi tutt’intorno esploderà la festa, tra musiche e danze folkloristiche. Dulcis in fundo gli ospiti potranno accomodarsi alla tavola della tipica cena nuziale, negli spazi della sala parrocchiale dove saranno servite gustose ricette locali. www.alpedisiusi.info


Claudio Zeni



Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
La magia del matrimonio contadino di castelrotto

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»