Goloso e Curioso
LA POSADA DI RIMINI FESTEGGIA 35 ANNI DI ATTIVITA'

LA POSADA DI RIMINI FESTEGGIA 35 ANNI DI ATTIVITA'


"Per aver contribuito alla salvaguardia della cucina tipica regionale, espressione di cultura del territorio" è questa la motivazione con la quale Marinella Argentieri, presidente dell'associazione Ristoranti Regionali – Cucina DOC ha consegnato la targa di merito ai due 'figli d'arte' Severina e Arnaud Bucci, titolari del celebre ristorante La Posada di Rivabella di Rimini, che nell'occasione ha anche festeggiato i suoi trentacinque anni di attività. Acquistato nel 1981 da Tarcisio e Christianne Bucci, genitori di Severina e Arnaud, la Posada è una meta conosciutissima dagli amanti gourmet per la buona tavola e la sincera ospitalità romagnola. Tavoli elegantemente preparati in riva al mare, piatti e vini eccellenti serviti con affabile professionalità creano un'avvolgente atmosfera. Nell'occasione della consegna della targa di merito la cucina del ristorante ha proposto un eccellente menu, a cominciare dall'antipasto freddo, una tavolozza di diverse insalate di calamari, polipo, seppie accompagnate da alici marinate e farro con verdure per poi proseguire con gli spaghetti con le sarde (antica ricetta povera riminese), un delicato rombo al forno con patate, olive e pomodorini e per finire crema catalana e cannoli alla ricotta con canditi e pistacchi. Per ricordare i trentacinque anni di attività i titolari della Posada hanno stampato un interessante volume curato dalla stessa Severina, che racconta, passo dopo passo, la realizzazione del sogno dei genitori frutto di instancabile impegno quotidiano. Il locale vede oggi al lavoro trentatre dipendenti, due brigate di cucina e due pizzaioli per servire i trecento coperti che può ospitare. Numeri che non devono però trarre in inganno, perché alla Posada la qualità delle pietanze e il servizio sono sempre eccellenti.

 

Claudio Zeni


Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
La posada di rimini festeggia 35 anni di attivita'

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»