Goloso e Curioso
MANDARIN ORIENTAL PARIS APRE DURANTE IL PERIODO ESTIVO UN POP-UP BAR ALLESTITO CON UN’OPERA D’ARTE

MANDARIN ORIENTAL PARIS APRE DURANTE IL PERIODO ESTIVO UN POP-UP BAR ALLESTITO CON UN’OPERA D’ARTE

Mandarin Oriental, Paris apre un pop-up bar con un’opera dell’architetto paesaggista Christophe Gautrand all’interno del giardino della corte dell’hotel. Il Red Garden pop-up sarà aperto fino al 16 Settembre 2017 e proporrà i cocktail limited edition di Tanqueray gin. L’opera d’arte di Christophe Gautrand è l’allestimento principale del Red Garden pop-up bar, nella terrazza di Bar 8: uno spettacolare albero di platano alto 14 metri giace sospeso orizzontalmente sopra il piccolo laghetto del giardino della corte, decorato con corde rosse e frammenti di bottiglie di gin Tanqueray. Questa sarà una delle 200 opere che saranno esposte nella capitale francese durante la settima edizione della Paris Design Week, che si terrà dall’8 al 16 Settembre 2017. Come tributo all’opera di Gautrand, il Red Garden pop-up bar propone cinque signature cocktail che includono il ‘Tokyoite Julep’ con coriandolo, peperoncino, Tanqueray n°10 gin, sherry, limone e soda; mentre il ‘Shinjuku Street’ è un mix di Cognac, Humeshu plum, Tanqueray n°10 gin, yellow Chartreuse, limone verde e rosmarino affumicato. Per godere al massimo del giardino dell’hotel e del pop-up bar, oppure per partecipare alla Paris Design Week, gli ospiti possono prenotare una delle Terrace Suites, oppure la Royale Orientale Suite o ancora la Panoramic Suite, affacciate proprio sul giardino e sui tetti di Parigi. La Royale Orientale Suite e la Panoramic Suite hanno terrazze da 75 metri quadri, progettate da Gautrand, con un elegante pergolato e piante che rendono ancora pioù godibile la meravigliosa vista sul quartiere Opera, Montmartre e L’eglise de la Madeleine. Entrambe le suite hanno una zona lounge, sala da pranzo e spa privata. I prezzi per le Terrace Suite partono da 2.900 euro mentre quelli per la Royale Orientale Suite partono da 15.000 euro.

 


 

Claudio Zeni

Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Mandarin oriental paris apre durante il periodo estivo un pop-up bar allestito con un’opera d’arte

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»