Goloso e Curioso
MELAVERDE IN PROVINCIA DI BRESCIA A BERZO INFERIORE TRA I BOSCHI DELLA VALLE CAMONICA

MELAVERDE IN PROVINCIA DI BRESCIA A BERZO INFERIORE TRA I BOSCHI DELLA VALLE CAMONICA

Edoardo Raspelli a Melaverde domenica 19 novembre (Canale 5 ore 11.50) tratterà un argomento molto delicato, importantissimo per la salute ed il futuro dell'ambiente in Italia: i boschi e la loro gestione. Negli ultimi trent'anni i boschi hanno conquistato più di tre milioni di ettari di territorio ed oggi coprono un terzo di tutta la penisola. Apparentemente questo può sembrare un dato positivo ma, in realtà, non lo è affatto. I boschi si sono impossessati soprattutto dei prati d'altura (dove i bovini non vengono più fatti pascolare) e di tutti quei terreni lasciati incolti dall'uomo che ha abbandonato l'agricoltura in montagna. Si è calcolato che ogni anno, per 100 nuovi alberi che nascono se ne tagliano 30. E non è solo una questione di quantità, ma anche di qualità. Un bosco impenetrabile perché incolto, è praticamente indifendibile in caso di incendio. E la devastazione lasciata dagli incendi estivi ed anche autunnali ce lo ha dimostrato. I boschi sono uno strumento fondamentale per la lotta ai cambiamenti climatici, ai rischi di dissesto idrogeologico e per la salvaguardia della biodiversità ma è altrettanto fondamentale saperli gestire e curare. E anche tagliare. I boschi sono anche un grande valore economico inutilizzato. Studi scientifici hanno calcolato che se anche si raddoppiasse il prelievo di legna, le foreste italiane continuerebbero ad aumentare ogni anno. E pensare che l'Italia importa oggi l'80% della legna dall'estero. Si parlerà di tutto questo, e anche di come oggi la tecnologia più avanzata interviene nel settore del legno.


Foto di Elena Tiraboschi


Claudio Zeni

Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Melaverde in provincia di brescia a berzo inferiore tra i boschi della valle camonica

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»