Goloso e Curioso
LA TURCHIA DI TURBANITALIA

LA TURCHIA DI TURBANITALIA

La nuova edizione del catalogo cartaceo, con validità aprile-ottobre 2015, riflette il fatto che Turbanitalia programma la destinazione Turchia da 33 anni, evidenziando la sua esperienza di specialista assoluto quanto a conoscenza del territorio e delle infrastrutture. Per quanto riguarda i tour culturali, la programmazione propone tour in pullman, con guide parlanti italiano, in ogni angolo del Paese. Nel 2015, grazie a 10 nuovi itinerari, sono stati arricchiti i tour verso le zone meno conosciute, nella parte orientale. Si tratta di una Turchia meno nota, perfetta per chi ha già effettuato un viaggio nelle località più classiche del Paese, e per i viaggiatori più assetati di cultura. Si spazia dal tour di 8 giorni “Pendolino” che in altissima stagione ha un costo massimo di 884 euro, a tour della durata di 17 giorni che coprono tutta la Turchia. Si spazia dai tour che includono l’area della Battaglia di Gallipoli – di cui nel 2015 si celebra il centenario – che è segnalata da Lonely Planet come una delle regioni must da vedere quest’anno, a quelli nella Turchia dell’Est dove ammirare il sito neolitico di Goblekitepe, uno dei cerimoniali più antichi al mondo, di recente accessibile al pubblico. Si spazia dalla mistica Konya, città dei dervisci sufi, alle città sotterranee della Cappadocia. Per quanto riguarda Istanbul, Turbanitalia offre due possibilità: il pacchetto Istanbul Tutto Incluso per chi non è mai stato in città e per chi non vuole preoccuparsi di nulla. Totalmente organizzato, ottimizza il tempo a disposizione garantendo voli, trasferimenti, 3 pernottamenti nel centro storico con prima colazione e cena, due intere giornate di visite con guida, ingressi e pranzi. Le visite sono a Palazzo Topkapi, Santa Sofia, Moschea Blu, Moschea di Solimano il Magnifico, Gran Bazar, Mercato delle Spezie e Crociera sul Bosforo. Istanbul à la carte è invece un menu per anime indipendenti, dove scegliere alberghi ed eventualmente visite ed escursioni. Hotel di ogni categoria, nei due quartieri principali di Sultanahmet e Taksim. Dal Celal Sultan, casa ottomana dove ogni camera è arredata in modo diverso e dove il ristorante ha terrazza con vista sulle moschee, al Pera Palace, icona dei book lover, dove viveva Agatha Christie. Una sezione corposa del catalogo è dedicata alle crociere in caicco. Tre dei 10 itinerari sono nuovi e in esclusiva per l’Italia. La grande novità per la stagione 2015 è la commercializzazione in esclusiva per l’Italia del Maxima Paradise Resort a Özdere. Il resort, inaugurato nel 2009, sorge nella costa fra Kusadasi e Izmir (l’antica Smirne, terza città della Turchia, dotata di aeroporto); una zona poco conosciuta dagli italiani ma molto apprezzata dal turismo internazionale e locale. “A 30 chilometri da Efeso, una delle aree archeologiche più pregevoli del bacino del Mediterraneo, questo tratto di costa alterna baie raccolte a lunghe spiagge sabbiose - commenta Graziano Binaghi, Direttore Generale Turbanitalia - qui abbiamo scelto un resort direttamente sul mare, che proporremo con formula tutto incluso, animazione soft e presenza di nostro personale”. www.turbanitalia.it


Claudio Zeni



Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
La turchia di turbanitalia

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»