Goloso e Curioso
CROW FAIR IL GRANDE RADUNO DEI SIOUX

CROW FAIR IL GRANDE RADUNO DEI SIOUX

L’annuale celebrazione dei Crow, tribù Sioux situata nel sud est del Montana, è il più grande raduno dell’anno dell’ApsàalookeNation, considerata anche il più vasto accampamento di Indiani Nativi dell’era moderna. La zona si trasforma nella  Teepee Capital of the World, contando dalle 1200 alle 1500 tende coniche ‘teepee’ durante la settimana del raduno, la Crow Fair. Molte le attività culturali che si svolgono durante le giornate di questa grande celebrazione dal 18 al 22 Agosto, con powwow serali che offrono tutto lo splendore delle tradizioni tribali. Diverse le danze che si svolgono; ogni giorno si svolge una parata al mattino mettendo in mostra gli accurati costumi creati con perline, pellicce e pelli di daino, tutti espressamente forgiati per l’occasione e patrimonio di ogni singola famiglia. Non manca anche un rodeo: uno show che vede gareggiare i migliori cowboy Indiani dell’ovest degli USA. Quindi una competizione equestre, la famosa Indian-Relayhorse race. Questi eventi testimoniano la lunga tradizione equestre dei nativi provenienti da diverse riserve e tribù. Alla chiusura della celebrazione si svolge la "Dance-Through-Camp" conosciuta semplicemente come "Parade Dance" che si basa sulle credenze spirituali del popolo degli Apsáalooke, ed é una preghiera per le buone cose per la tribù dei Crow, per futuri campi tendati e per il nuovo anno. Molteplici i visitatori che giungono da tutti gli Stati Uniti e dal Canada, così come da vari paesi del mondo; la Apsáalooke Nation accoglie tutti per entrare a far parte di una più ampia ed estesa famiglia. Il Rodeo e la Gara Equestre iniziano alle 13.00 di ogni giorno dal giovedì alla domenica. La parade inizia alle 10.00 dal venerdì alla domenica, mentre il Pow-wow alle 18.00 ogni giorno dal giovedì alla domenica. www.RealAmerica.it 


Claudio Zeni


Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Crow fair il grande raduno dei sioux

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»