Goloso e Curioso
GUSTA I TRADIZIONALI CIBI INVERNALI OLANDESI

GUSTA I TRADIZIONALI CIBI INVERNALI OLANDESI

Zuppa di piselli e hutspot, amaro alle erbe e latte all'anice, biscottini speziati e oliebollen... la capacità degli olandesi di mantenersi caldi in inverno è ineguagliabile. Infatti nel corso dei secoli hanno elaborato numerose ricette di cibi tradizionali che ancora oggi sono una delizia per il palato. Per fortuna questi cibi tradizionali sono ancora serviti in alcuni caffè e ristoranti, quindi ricordati di assaggiarne qualcuno se visiti l'Olanda in inverno. Puoi provare ad esempio Restaurant Greetje (Peperstraat 23, Amsterdam), Restaurant Dorrius (Nieuwezijds Voorburgwal 5, Amsterdam) e Restaurant Branco (1e Pijnackerstraat 120b, Rotterdam). A Rotterdam puoi persino gustare la vera zuppa di piselli in un particolarissimo tram, chiamato 'Snerttram'. Durante una passeggiata in centro in una fredda giornata invernale, puoi fermarti presso una delle bancarelle che vendono i tradizionali 'oliebollen'. Nella stagione invernale queste bancarelle colorate si trovano agli angoli delle strade e vendono deliziosi dolci tradizionali. Una nota tradizione olandese è Sinterklaas, o San Nicola, una festa che viene celebrata il 5 dicembre durante la quale un sant'uomo distribuisce doni e dolcetti ai bambini. Marzapane, fondente, lettere di cioccolato, ma soprattutto biscottini alle spezie e al caramello: deliziosi dolci olandesi delicatamente aromatizzati.


Claudio Zeni


Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Gusta i tradizionali cibi invernali olandesi

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Editore

Editore del Goloso & Curioso la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»